Il capo dell’ufficio stampa di El-Kàn

Da circa 24 ore vorrei esprimere quanto segue, ma solo ora trovo le parole.
Il mio pensiero va al capo dell’ ufficio stampa di El-Kàn (o anche al capo dell’ufficio stampa di Guido Barilla, qualche tempo fa).
Che si fa un culo quanto un tarallo
Che certo ha ambizione e a casa stava malissimo e infatti è diventato il capo dell’ufficio stampa di El-Kàn.
E poi un giorno hoooop, El-Kàn caga un merdone dall’orifizio errato e questo innesca un meccanismo che fa sì che un gigantesco fiotto di cacca venga proiettato dentro un grande ventilatore e lui, solo lui, il capo dell’ufficio stampa di El-Kàn produttore del merdone di cui sopra, potrà arginarlo: perché è il suo lavoro, dal momento che è appunto il capo dell’ufficio stampa.
E se non lo fa bene, questo lavoro che è il suo, lo perde: perché funziona così quando fai questi lavori che devi essere ambizioso e talmente degenerato da stare sui coglioni alla tua stessa madre che difatti ha cercato in tutti i modi di convincerti che andare via da casa è stata proprio una tua idea.
E potenzialmente (non credo eh, ma diciamo in un universo di possibilità improbabili) questo poveraccio ci deve pure tornare da mamma e papà, anche se gli stanno in culo da morire, e anche se lui ha ambizione.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s